ALESSANDRO FLORE (3^C) con il suo corrispondente francese NATHAN LECLERC