ALTERNANZA SCUOLA – LAVORO (ASL)

Per assolvere all’obbligo delle attività di alternanza scuola-lavoro alcune classi hanno scelto di progettare attività secondo la modalità dell’impresa simulata, altre invece hanno scelto di svolgere l’attività in azienda.

La Simulazione d’impresa costituisce un laboratorio in cui gli studenti possono mettere alla prova le competenze acquisite, consolidarle ed ampliarle ma anche comprendere come conoscenze e competenze frutto di corsi di studio molto diversi, possano non solo integrarsi ma essere uno strumento indispensabile per affrontare efficacemente situazioni problematiche.

Le finalità del progetto non si risolvono però in un, seppur importante, potenziamento della didattica per competenze ma prevedono il miglioramento delle capacità relazionali degli studenti, offrendo loro la possibilità di vivere il clima aziendale per ridurre il gap nell’inserimento lavorativo, migliorare le capacità comportamentali, acquisire una migliore percezione delle proprie attitudini e ruoli, favorendo una scelta più consapevole del futuro percorso universitario o lavorativo.

Obiettivo primario dell’impresa simulata è permettere una conoscenza diretta del funzionamento dell’azienda attraverso la riproduzione, per quanto possibile, fedele del suo modo di operare nei profili gestionali, amministrativi, organizzativi: gli studenti dovranno concorrere a elaborare scelte gestionali e adempiere agli obblighi di legge in un quadro di operatività simulata proposta con un buon grado di approssimazione alla realtà.

Le esperienze attuate negli scorsi anni scolatici e nel corrente con le classi quinte hanno prodotto risultati di sicuro rilievo che costituiscono un riferimento sicuro per programmare il lavoro degli studenti che dovranno assolvere l’obbligo in futuro.

Per i percorsi di alternanza che hanno privilegiato, invece, il lavoro in aziende abbiamo riscontrato una buona disponibilità da parte delle strutture presenti sul territorio. Questo grazie anche all’interessamento della Camera di Commercio e dell’Unione degli industriali che hanno cercato di motivare e coinvolgere i loro iscritti. Quasi tutti gli studenti che hanno scelto questi percorsi hanno potuto quindi svolgere attività in linea con i percorsi scolastici cui sono iscritti.

A quattro anni dalla partenza del progetto ci si può avvalere in pieno delle opportunità offerte dal registro delle imprese integrato nel registro nazionale dell’alternanza scuola- lavoro